Il 7 Gennaio 2018 La Società Operaia di Mutuo Soccorso riapre le porte ai birrai casalinghi per il contest e la degustazione aperta al pubblico.

Cos’è?
E' una giornata dedicata a tutti coloro che producono birra a casa. Sarà l’occasione per assaggiare, confrontarsi e conoscersi.

Come funziona?
Tutti gli Homebrewers sono invitati a portare le loro birre in degustazione e riceveranno un rimborso per ogni degustazione effettuata.
Saranno come sempre ospiti e giudici dell’evento i Birrifici Artigianali della Zona.


Come faccio a partecipare?

Gli Homebrewers che volessero partecipare portando le loro birre, o volessero ulteriori informazioni, sono pregati di contattare gli organizzatori.
info 3391831081 Simone 3491297301 Luca


La partecipazione è gratuita con tessera Soms, basterà comunicare via mail nome, cognome, e con quali stili di birra si intende concorrere.


- CONTEST INIZIO ORE 14.30
Ogni partecipante potrà portare al massimo un tipo di birra (quantitativo minimo 1 litro, in qualsiasi formato), lo stile è libero.
La prima fase del contest sarà a eliminatorie per tavoli, gli stessi homebrewers assaggeranno alla cieca le birre fino ad arrivare alle ultime 5 birre.
Le birre finaliste verranno giudicate dai mastri birrai dei birrifici locali:
- Il Mastio
- Mc 77
- Birrifirma
- MalaRipe


Premi:

-1° Cotta presso birrificio MalaRipe,
Una cassa di birra mista dei birrifici partecipanti all'evento
-2° Cassa mista + aperitivo + degustazione birre presso birrificio MalaRipe (Ripe San Ginesio) x 2 persone
-3° Cena presso Circolo birreria La Poderosa (Mc)
- 4° e 5° Birre miste


Dalle ore 17.00:
 
Degustazione birre fatte a casa aperta al pubblico.

Aperitivo 

SANTUARI Live

PRE-CAPODANNO con TUNONNA

soci, socie!
stavolta il capodanno lo festeggiamo due notti prima con ... TUNONNA



"Brani malinconici, ironici, disagiati e strafottenti: gioielli di iper-realismo macerato in litri di birra da discount con storie normalmente anormali da raccontare"
(Rockol)




La serata inizierà alle 20.30 con:

CENA SOCIALE ANNI '90 [max 50 posti]

Verranno servite pietanze piene di sfrontatezza alimentare e schifezze avanguardistiche, di quando la parola vegan era sconosciuta anche all'intera famiglia Zanichelli. Uniremo i mari e i monti, il ketchup e la maionese perchè negli anni 90 la paura non era nell'accostare la curcuma alle bacche di goji, ma quella di restare senza tavolo al Tartaruga. La cena anni 90 non sarà una promozione alle cucine del vecchio millennio, né uno sfottò alla bella vita, ma offrirà uno spunto di riflessione, su piatti lontani dalla consapevolezza alimentare odierna, in pieno benessere economico. Sarete voi a giudicare se la ricercatezza culinaria attuale contornata da foto, piatti enormi e tanta fame sarà migliore di quella passata. Cosa ci si dovrebbe aspettare da una cena fuori con amici? La convivialità è fatta di piatti bio e instagram, o di merda e spensieratezza? Sarà la serata a suggellarlo

                           LIVE
 - TUNONNA (Roma) 23.30
https://www.facebook.com/tunonnasona/

AFTER SHOW
- V per Varnelli (Trash confidenziale from joppe le piane)
https://www.facebook.com/V-per-Varnelli-1193455360787230/








“Pierino e il lupo” (Compagnia “Teatro del Cocomero”)


Un dono per tutte le famiglie della nostra rete "Leggere è Familiare" con la favola musicale di “Pierino e il lupo” di S. Prokofiev raccontata da Rahul Bernardelli, fondatore della compagnia teatrale del Cocomero.

Questo spettacolo nasce su di un tavolo (spazio scenico a misura di bambino); perché nella semplicità della messa in scena e del linguaggio, c’è il tentativo di tornare a raccontare vecchie storie a questi bambini così spesso abituati solo a tristi vicende quotidiane.
La musica e il racconto sono il filo conduttore dello spettacolo, così come la scena, una sorta di scatola magica, che si apre a poco a poco, permettendo al pu
bblico di curiosare, fantasticare ed intervenire sulla sorte dei suoi personaggi.

Entrare in contatto con la musica e con le storie sin dalla più tenera età, agisce sugli stati d’animo più profondi e sulle emozioni, è nutrimento della mente e dello spirito, ma anche divertimento, gioco, strumento per sviluppare le potenzialità espressive, linguistiche e creative del bambino.


L'evento è promosso da Nati per leggere e Nati per la musica Marche, patrocinato dal Comune di Corridonia. La S.O.M.S. è lieta di ospitare l'iniziativa e di offrire la merenda alle ed ai partecipanti.
Sabato 9 dicembre doppio evento SOMS:
 Dalle 18.30 "PER AMORE - La rivoluzione del Rojava vista dalle donne" 
+
Dalle 22.30 "SOMS in DUB II - MOA ANBESSA Live"

 
 

L'Osservatorio di Genere e la SOMS in collaborazione con il GUS Gruppo Umana Solidaretà
presentano


Per Amore. La rivoluzione del Rojava vista dalle donne
di Silvia Todeschini


Ne discutono con l'autrice
Enrico Bartolomei (Ricercatore Indipendente)
Maria Elena Paniconi (Università degli studi di Macerata)

Introducono
Martina Biondi (SOMS)
& Claudia Santoni (Osservatorio di Genere)

 "In Rojava ho visto quanto sia importante non chiudere il proprio pensiero e le proprie azioni dentro a dogmi limitanti, come sia importante liberarsene per sperimentare strade nuove. Ho visto come i dogmi con cui cresciamo possono impedirci di comprendere tutto quello che non riusciamo ad incasellare nelle nostre griglie preconcette. Ho anche compreso quanto difficile sia liberarsi di queste letture cariche di pregiudizi che ci impediscono di librarci in aria, ho visto quanto dolore e rabbia possa portare questa lotta interiore per imparare a volare, e quanto splendido e grandioso sia poi il volo. Ho osservato le rotture che può portare rinnegare sé stesse, e in questo senso deve essere chiaro che rompere con i dogmi non significa rinnegare la propria storia: chi rinnega sé stessa e la propria identità non è in grado di volare. [...] Ho poi osservato l'importanza della bellezza. Parafrasando una vecchia frase, “se non c'è bellezza, non è la nostra rivoluzione”. La bellezza è necessaria quanto l'aria che respiriamo, perché la bellezza non è solo la meta, ma soprattutto la strada". Silvia Tedeschini
 


 SOMS IN DUB Vol.2

Secondo appuntamento per la serie di eventi dub in collaborazione con Castello Dub, All Tribes Sound e Kunta Kinte si alterneranno sul proprio sound prima di lasciare spazio agli ospiti della serata: 
               
MOA ANBESSA da Venezia

PRANZO SOCIALE - CUCINA PAKISTANA E ITALIANA



Borbotta la pentola.
Il frullatore è su di giri.
Rulla il tagliere.
C'è un orchestra?
Sale l'odore di cipolla.

Il pranzo sociale, 3 dicembre 017, raggiunge una nuova dimensione. Alle sapidi e ricercate pietanze, all'allegra compagnia, all'irregolare torneo di bocce ed alla balera d'altri tempi, s'aggiunge una nuova azione: bussare alla porta accanto, quella di altri operai ed operaie, per condividere un piccolo momento d'integrazione.

Presteranno la loro preziosa opera cuochi pakistani e un italiano (Cag is back) che vivono e cucinano in una Corridonia che vogliamo più unita e meno separata.

ANTIPASTO
zucca bruciata, mousse di ricotta, gel d'arancio, polvere d'oliva, pelli di pollo croccanti.

PRIMO
Pulao (riso biryani e manzo)

SECONDO
Karahi Gosth (stufato di agnello) con chapati

DOLCE 
Kheer

Menù Vegetariano
zucca bruciata, mousse di ricotta, gel d'arancio, polvere d'oliva 
Riso byrani
Finocchi al forno & tortino 
Kheer


PRENOTAZIONI [entro venerdì 1 dicembre] 
Matteo 3331625741

Gabriele 3405064549


Mercoledì 22 novembre (ore 9.00) presso il Multiplex 2000
A.N.P.I., Sciarada, S.O.M.S. e G.U.S. vi invitiano alla proiezione di "L'ordine delle cose" di Andrea Segre presso il Multiplex di Piediripa. 
L'autore interverrà in collegamento dialogando con i giornalisti Alessio Ruta e Gabriele Mastroleo.





A volte ritornano. 
Chi? 
I New Candys.



La band nasce nel 2008 a Venezia, sono formati da Fernando Nuti (voce, chitarra, sitar), Diego Menegaldo (chitarra, voce), Stefano Bidoggia (basso) e Dario Lucchesi (batteria, percussioni). Le loro influenze hanno radici nei Velvet Underground e Syd Barrett.
Il loro nuovo album "Bleeding Magenta" (Fuzz Club) è uscito il 6 Ottobre 2017.
Quella alla Soms sarà l'ultima data italiana prima di lungo giretto per l'Europa. Che te la vuoi perdere così?

Non solo, il menù della domenica pomeriggio comprende:
ore 18:30 Inaugurazione mostra 'Broken Memory' di Silvia Branchesi + "Amore, poesie e dissociazione" di Khalil Zemzemi
19:30 Aperitivo succulento
Inizio live 20:30 puntuali

Ingresso libero per soc*


|||||||||||||||||||||||| SOMS IN DUB Vol.1 ||||||||||||||||||||||||||||

Riparte la stagione dub alla Soms, i sound resident All Tribes Sound e Kunta Kinte alterneranno i propri impianti per una serie di serate all'insegna della musica in levare.
----------------------------------------------------------------------------
Ospiti della prima edizione direttamente dalla Puglia:
ROOTS REALITY HI FI ft.
SIS JANE WARRIAH


Domenica 29 ottobre parteciperemo con gioia a LA MARCIA DEL RITORNO da Maddalena di Muccia a Pievetorina.

Ad un anno dalle scosse del 26 e 30 ottobre 2016 una manifestazione per tutti coloro che resistono e per chi ha a cuore i territori colpiti dal sisma.

TORNARE RESISTERE RICOSTRUIRE

Per chi volesse partire in macchina con noi l'appuntamento è alla SOMS di Corridonia alle ore 9.00. La partenza da Muccia è invece prevista per le 10.00

info:
www.terreinmotomarche.blogspot.it
terreinmotomarche@gmail.com

Ricordiamo inoltre altri due eventi legati a questi temi a queste terre: #PRIMACHEFACCIAFREDDO a cura di SIbillini LIve - Percorsi culturali per la ricostruzione e FAGLIE D'AUTUNNO a cura di EPICENTRO.





E' nata la "rete maceratese antifascista", aperta a singoli ed associazioni.

Come prima opera organizza diversi presidi, sabato 28 ottobre, per rispondere alla gravissima provocazione lanciata delle organizzazioni neofasciste di celebrare la “Marcia su Roma”. L'interpretazione di tale evento è chiaro: c'è la volontà di cogliere, nella situazione politica e sociale che il paese sta vivendo, l’occasione per indirizzare il disorientamento e il disagio di ampie fasce sociali del nostro paese verso soluzioni improntate alle classiche ricette del fascismo: autoritarismo, chiusura nei confronti dei più deboli, nazionalismo e xenofobia.

Unanime è stata la condivisione che nessuno può sottovalutarne la pericolosità e che conseguentemente è necessario incrementare la nostra capacità di far emergere il significato e il pericolo che per la nostra democrazia rappresenta il proliferare di
organizzazioni neofasciste e il loro continuo riproporre parole d’ordine che incitano all’odio razziale, speculano sul fenomeno delle migrazioni, promuovono attivamente la negazione dell’universalità dei diritti umani.

Invitiamo cittadini e rappresentanti delle istituzioni al libero e plurale presidio antifascista.
Perché <<il fascismo non è un opinione. E' un crimine>>

CORSO BASE DI GRAFICA - Riparte SOMS LAB con Professor Nooz


Riparte SOMS LAB, torna uno dei più longevi e partecipati corsi, quello di grafica a cura dell'esimio prof Ugo NOOZ Torresi.

Il corso parte dalle basi dei programmi (Ilustrator, PhotoShop, InDesign) e si rivolge sia ai novizi sia a chi già utilizza i software ma vuole acquisire un corretto metodo operativo (workflow) per ottimizzare il proprio lavoro razionalizzando le proprie conoscienze.

In questa edizione del Laboratorio di Grafica SOMS verranno sempre spiegati i singoli componenti/strumenti di ogni software come nelle passate edizioni così che lo studente possa essere libero di usarli in tranquillità in qualsiasi lavoro in più verranno anche realizzati una serie di progetti che scandiranno le parti del corso.

obiettivi:


creazione di un logo
creazione di un biglietto da visita
creazione di una locandina
correzione di errori fotografici
realizzazione di un portfolio
un progetto finale da discutere in classe
S’impareranno a risolvere i più comuni problemi con la stampa, dell’impaginazione e del colore. Non mancheranno concetti di comunicazione visiva e best practice per realizzare al meglio un qualsiasi progetto.


Alcuni argomenti che verranno trattati:


Selezionare in maniera corretta
Cos’è la quadricromia
Cos’è la risoluzione
Definizione di immagine digitale; Formati dei file immagini
Tecniche di fotoritocco e fotocomposizione
Modifiche alle immagini: trasformazioni, colori, effetti, filtri
Bilanciamento dei colori e livelli di contrasto e luminosità
Livelli
Strumenti di disegno; Editing degli oggetti
Opacità e fusione
Teoria e pratica del colore
Gestione del testo; Simboli e istanze; Effetti
Composizione tipografica
Uso di strumenti avanzati per l`impaginazione
Gestione del testo
Libri
Il processo di stampa


il corso è di 30 ore in aula e gli studenti devono arrivare muniti di un computer che non vengono forniti dalla SOMS.


Il corso si svolgerà a partire da novembre dalle 20:00 alle 23:00 nei locali de La Soms  (largo procaccini 50 – di Corridonia MC).
i giorni della settimana saranno da concordare con gli interessati presumibilmente scegliendo tra il martedì ed il giovedì.
la scadenza delle iscrizioni è il 27 ottobre 2017

per ulteriori informazioni ed iscrizioni:

340 506 45 49 – somslab@gmail.com


COMUNICATO N. 0

è l'ennesima stagione che inizia. Ma non è un'apertura qualsiasi.


La S.O.M.S. riparte,  più commossa del solito. 
L'associazione complice Sottoradice ha deciso di chiudere i battenti per confluire appassionatamente dentro la SOMS. Dopo quattro anni di attività e collaborazione costante, i "figli delle stalle" hanno scelto di approdare in pianta stabile nel sodalizio, divenendo testa d'ariete (o meglio di montone) per sfondare nuove porte finora rimaste sprangate. Sempre più convinti che il mutualismo passi soprattutto dalla collaborazione e dalla commistione di diversi modi di intenderlo, vi diamo appuntamento a sabato 14 e vi invitiamo a leggere e a commuovervi anche voi con la missiva di commiato dei nostri vecchi/nuovi compagni.

Un po' mi dispiace ma capisco. Una solo domanda: 
Chi suona?

Suona: "THE SWEET LIFE SOCIETY"

Se la porta chiusa, spalanca il portone occorre il gruppo che se le canti e se la suoni. A modo.



I torinesi Gabriele Concas e Matteo Marini sono i fondatori di “The Sweet Life Society”, la band italiana che ha reinventato lo swing. Musicanti e produttori, non si sono mai fermati da quando nel 2009 hanno creato un progetto che presto è diventato uno stile di vita e che ha visto la nascita di un movimento spontaneo capace di mescolare l’elettronica con il sound dello swing degli anni Venti e Trenta. Fin dagli esordi hanno fatto tappa in alcuni dei principali festival inglesi tra cui Glastounbury, come unica band italiana.
Gli attuali componenti sono
Gabriele Concas - Matteo Marini : Producers & Founders
Giulietta Passera: Voice
MoreNoLimiz: Mc
Peter Truffa: Keyboards
Giangiacomo Rosso: Manouche Guitar
Massimo Marcer: Tromba
Paolo Celoria: Sax
Cecio Grano: Sax
Diego Grassedonio: Sax
Tiziano Codoro: Tromba
Qui saprai tutto su The Sweetlife Society
https://www.facebook.com/pg/thesweetlifesociety/about/?ref=page_internal


All'interno di Artemigrante 2017 Festival di Circo e del Teatro di Strada, sabato a partire dalle 18, nella piazzetta adiacente alla Chiesa di San Filippo (alla fine di Corso della Repubblica) la S.O.M.S. organizza un incontro pubblico e momento di riflessione sul terremoto, nel corso del quale sarà presentata la prima parte del report a cura di Emidio di Treviri. Ne discuteremo con due dei curatori, Michele Serafini e Marta Menghi e con gli attivisti di Brigate di Solidarietà Attiva - Terremoto Centro Italia e Terre in Moto Marche.



La S.O.M.S. partecipa con vivo e vibrante ardore a:


BORGOFUTURO SOCIAL CAMP
5 - 6 - 7 Luglio
Borgofuturo social camp è un momento di aggregazione dove conoscersi, confrontarsi ed immaginare una società più sostenibile. 
INFO - http://borgofuturo.net/socialcamp/

- - -

BORGOFUTURO FESTIVAL
7 - 8 - 9 Luglio

Ecco un concetto che ultimamente è tornato spesso: questo sisma è un’opportunità. Ne siamo convinti anche noi, ma per una ragione diversa da quelle ascoltate in giro. Questa esperienza drammatica ci ha reso tutti in qualche modo reduci. Così, ci ha avvicinato a tante altre fragilità del contemporaneo, una delle materie di cui ci occupiamo da sempre a Borgofuturo.

Il nostro occidente è colmo di superstiti: consumatori seriali che l’ultimo ventennio ha privato di strumenti essenziali, migranti in fuga da territori non più vivibili, manager usciti dalla porta d’emergenza di un sistema economico insostenibile. E poi militanti orfani di dispositivi ideologici ormai disinnescati, uomini d’azione in attesa di un “leader forte”, testimoni di giustizia in terre di criminalità organizzata, “beccaccioni” che non sono in grado di verificare la bontà di una notizia o di decodificare un linguaggio satirico. Figure che sentiamo molto vicine e che, come sempre, ritroviamo tanto nel micro quanto nel macro, rendendo così ogni nostra presa di posizione rilevante ben oltre il nostro orticello.

Per questo il sisma è un’opportunità, non per gli affari che potremmo fare, ma perché ci rimette in contatto con un ampio ed eterogeneo segmento di umanità “con la coda tra le gambe”, che quasi mai ha saputo (e voluto) dialogare su presupposti comuni.
L’efficacia di questo confronto può garantire il successo del passaggio successivo: come ricostruire. Noi ci limiteremo a continuare il percorso iniziato nel 2010, fiduciosi che quanto accaduto possa renderlo ancora più vicino, ancora meglio comprensibile.

che ci fa la SOMS a Borgo Futuro?
Da che borgo è borgo lo chiamano spazio SOMS Relax. è dove certi odori incontrano altri suoni, il tutto molto comodo.
Sabato e domenica le sperimentazioni culinarie della cucina SOMS saranno contrappuntate da due dj di quelli che piacciono a noi.

BEAT:IN

Beat:in è un progetto che nasce nel 2015 e si caratterizza per un impegno costante nell’esplorazione, nella diffusione, nella sperimentazione dei suoni della musica elettronica. L’originalità del progetto sta nella capacità di viaggiare in una progressione che si districa nell’elettronica tra onde di oscurità e frenesia, fino a naufragare in isole di distensione melodica, portando la mente dell’ascoltatore in un vero e proprio viaggio che mira direttamente alle emozioni.
DJ DUSCIO

​Michele Duscio, dj dal 1998, si muove nella sua lunga esperienza tra elettronica e pop, suonando con diverse formazioni (Chewingum, Boot Shape). Propone elettronica nelle sue diverse sfaccettature fino ad arrivare alla techno più contaminata (Rubber Dust) alla sua ultima formazione (Hinge) elettronica downtempo.
e POI c'è BOB, che girerà, suonerà e canterà dove meglio gli pare.

Lo spazio SOMS ospiterà inoltre due mostre di illustrazione e fotografia che raccontano da angolature diverse, terremoto e ripartenza.

I FIORI E I REDUCI 
Disegni di Paulina Tkacz



STORIE DI BORGHI 
Collettiva fotografica a cura di TerreinMoto 
Scatti di Giulia Falistocco Marco Gentili, Michele Massetani


FERMI CONTRO IL RAZZISMO - Il 5 luglio manifestiamo per Emmnauel

Mercoledì 5 luglio 2017 è "FERMI CONTRO IL RAZZISMO", manifestazione contro il razzismo e la xenofobia, ad un anno dall'uccisione del richiedente asilo Emmanuel Chidi Namdi.

La SOMS e l'Associazione Culturale Sciarada aderiscono e partecipano. 

Il ritrovo per chi volesse partire con noi da Corridonia è alla SOMS alle ore 18.00.


PROGRAMMA 

Fermo: corteo ore 19.00 (concentramento a Piazza Dante ed arrivo a Piazza del Popolo)

dalle 20.30 
Monologo di Neri Marcorè

Interventi di:
Paolo Pignocchi (V.Presidente Amnesty Italia), Andrea Costa (Baobab Experience), Lorenzo Marconi (ANPI Marche), Don Francesco Monti, Roberto Mancini (filosofo), Romina Antonelli (Rete Chegender),Progetti SPRAR del Fermano, Comitato studentesco Noisette , Emergency Fermo, Save the Youths Action Group, Sami Ghanmi ( Rete Studenti medi Marche) ,Enzo Gravina (Campagna “Ero straniero”), Centri sociali delle Marche, Roberto Ghiselli (SegreteriaNazionale CGIL) .

Video:
Ilaria Cucchi, Francesca Chiavacci (Presidente Nazionale ARCI), Modena City Ramblers

Lettura di poesie da parte di Tullio Bugari ( scrittore,ricercatore sociale)

Musica-Concerto con  Gang, Serena Abrami, La Stanza di Vetro, Insil3nzio, Dr. Jack.



LA S.O.M.S (open Air) 
invita i soci della Repubblica del Mutuo Soccorso alla festa di congedo di questo ennesima stagione somsica... 
CONTIENE
dj Steevo (paper disco, sprechen)

ARROSTICINI NO STOP (profumo d'abruzzo)
RUZZOLA (gioco migrante di strada)

Mercatino delle cose belle

Prevista alternativa vegetariana

per info su dj Steevo www.djsteevo.com


COMUNICATO DI LIBERAZIONE & RESISTENZA

"EPPURESISTE - Festa migrante delle resistenze e dei territori" fa tappa alla SOMS per una serata Antifascista in *immagini parole e suoni*


 

IMMAGINI

  IL RISVEGLIO DELLA SIBILLA  
foto di Eddy Bucci ed Eleonora Ponzio
La leggendaria profetessa Sibilla pare essersi risvegliata da un lungo sonno, stavolta per ingoiare intere località montane e non solo eroici cavalieri solitari.
 

La mostra “Il risveglio della Sibilla” raccoglie una serie di fotografie scattate nei luoghi dei Sibillini colpiti dal recente sisma, in particolare sono rappresentati i borghi di Arquata del Tronto, Castelluccio di Norcia, Montegallo, Amandola, Garulla e Gualdo. 
Le foto sono state realizzate da Eddy Bucci ed Eleonora Ponzio, lavorando con attrezzatura analogica e curando personalmente le stampe in camera oscura.
La nostra passione è la pellicola. Ci piace quell’attesa che consente di riflettere sullo scatto con più lucidità. Ma soprattutto ci piace lavorare su ogni scatto come un momento unico e irripetibile, che è anche un pretesto per narrare qualcosa di più grande e di più importante dell’immagine stessa.
Il progetto è organizzato in collaborazione con l’associazione giovani Mons Gallorum di Montegallo (AP). L'associazione, dopo il sisma che ha colpito il comune di Montegallo, ha deciso di impegnarsi attraverso un'iniziativa di solidarietà sociale Ricomponi AMO Montegallo. L'obiettivo è quello di raccogliere fondi, che saranno utilizzati per organizzare una serie di eventi e di attività ricreative sul territorio, in collaborazione con l'amministrazione comunale e le attività commerciali.
PAROLE

18.30: LEDA. LA MEMORIA CHE RESTA - Presentazione libro con le autrici Anna Paola Moretti e Maria Grazia Battistoni e discussione con Ninfa Contigiani (Unimc)

 “La storiografia non si è interessata a Leda Antinori, giovane staffetta partigiana, ma c’è una rete femminile che racconta di lei e che ha tenuta accesa la fiamma del testimone, che è passata a noi. Agganciando la memoria ai documenti, abbiamo composto con amore quello che ci parla di lei e ricostruito la sua storia affinché non si perda. È la storia di una donna molto giovane ma capace di scelte determinate. La storia di Leda non è solo quella di una vittima del nazifascismo: è una ricerca di libertà dall’occupazione straniera e dall’ideologia fascista, ma anche la ricerca di una misura per sé, senza la necessità di dover corrispondere a modelli imposti. La storia di Leda è un’occasione per riguardare alla presenza delle donne nella Resistenza, che fu partecipazione di massa, silenziosa, anonima, collettiva.”

 

19.30:  "#leviedelledonnemarchigiane. Non solo toponomastica". Letture in mostra di Elena Carrano

 

  SUONI

22.00 QELD Live [Working Class Hip Hop from Bristol]




Da Bristol (UK) arriva alla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Corridonia il *Working class hip hop* di QELD, gruppo di riferimento della scena underground inglese. Liriche antifa su basi old school, per il serratissimo live di KUSH ZOMBIES, ultima fatica del duo.


Soulful, golden-era, boom-bap beats. Words from anarchist-communists who don't take themselves that seriously. Class war for your dancefloor.


 23.00 KKS meets RankingDelgado feat. Wise Sound [Dub & roots from Sicily]



"Sesto di otto fratelli, nato in una casa di terra in tempo di guerra, alla morte del Quinto, di nome e di fatto e Sesto di conseguenza. La luce negli occhi da eterno bambino, l’entusiasmo ed il vigore di chi sorride alla paura, la coerenza e la tenacia di chi sa credere, la sua umanità, il suo sorriso giovane tra i giovani, lui non sarebbe mai diventato vecchio, per principio".

Ancora una volta sarà Sesto Giorno e torneranno con noi gli amici dell'Armata Brancaleone, la folk-rock band che il globo ci invidia. Il loro carrozzone, dunque, farà tappa da noartri per presentarvi l'ultima creaturina, 'Folk Stalk'.




Come sempre, ve le suoneranno e le ballerete, ma come ogni Sesto Giorno che si rispetti non mancheranno vicotto&ciammellotto a merenda e penne all'arrabbiata qualche istante prima del live. In mezzo la novità: il calcetto imbrecciato, per sbucciarsi le caviglie come si faceva da bambini. Sorprese ce ne saranno? Qualcuno assicura che forse sì, ma chissà.

INGRESSO RISERVATO AI SOCI, CON POSSIBILITA' DI TESSERARSI SUL POSTO
Domenica 19 marzo.



FUORI SCALA, altre Marche al Gran Macello, 
vi aspetta l' 11 marzo 2017 a Macao,
Viale Molise 68, Milano.

- Alle 18:30 aperitivo a base di manicaretti marchigiani, potrete conoscere personalmente quei percorsi che non si sono fermati, o che se si sono fermati sono ripartiti, che le scale le hanno valicate e ancora proseguono, circondati dalle installazioni di Ratatà e Wabisabiculture.

- Alle 20:30 presentazione e proiezione di “Io sono la vita” di Giacomo Pecci e Stefano Teodori, co-prodotto dalle Officine Mattòli, 40’. 

- Alle 21:20 presentazione e proiezione di “Inagibile” di Giulia Natalia Comito e Tommaso Cassinis, 29’, Il film é su Bob Corn che allieterà con un concerto.

- Alle 23:00 elettrizzeranno il
 palco i Pacca de Porcu, duo chitarra e batteria nato nelle viscere della Bassa Marca maceratese, ora pronti ad esplodere anche a Milano in rappresentanza delle Marche 'zozze'!

- Alle 24:00 é invece attesa la Nema Problema Orkestar, con ritmiche balcaniche rigorosamente fuori Scala.

- Dalla 1:00 circa, sempre dalle Marche, si alterneranno in console Kunta Kinte Sound System e All Tribes, per farvi ballare a suon di Roots&DUB, all nigth long!

L’ingresso sarà ad offerta libera, consigliata di almeno 5 euro, per contribuire a questi percorsi così distanti e così vicini ai nostri.


FUORI SCALA, altre Marche al Gran Macello, é un evento che nasce da una serie d’incontri, un po’ come i punti d’intersezione della linea dell’ 8, i granelli di sabbia che si incastrano nel collo di una clessidra, la scintilla tra due pietre focaie, casuali e concausali.... esempi per rendere l’idea, dì inneschi ed affinità elettive, scintille comprese!

Il primo incontro cadde sotto i cieli del 2014: tre baldi viandanti di provenienza marchigiana, curiosi e vagamente informati, varcano le porte di Macao a Milano, spazio culturale ricavato da un ex macello. Nei loro petti pulsa il cuore della SOMS di Corridonia (Società Operaia di Mutuo Soccorso): si guardano intorno, esplorano, intercettano il cuore pulsante del Cinemacello: è colpo di fulmine!
Torneranno nel 2015, più numerosi, più propositivi; portano anche il cuore delle Officine Mattòli (Scuola di Cinema, Tolentino)..e galeotta fu la notte, le stanze del macao riecheggiavano delle chiacchere fino all'alba, idee a confronto, consonanze, prospettive, e ci si piace ancora di più. I battiti si fanno concerto.

La terza volta è la volta di Macao: sono i cuori di Milano che incontrano le terre marchigiane, a Corridonia, per sentire, per toccare, nei locali della SOMS, quel cuore pulsante. il ritmo lo detta OPEN. Esperienze in cassa armonica che s'intrecciano, si scambiano, si raccontano e si riconoscono.

ORA, quello che forse non é ancora chiaro ma che era già cristallino allora, E' che alcune 'comunità' separate da 485 Km di distanza e caratterizzate da territorialità molto differenti, POSSONO pompare sangue fresco nelle vene culturali dei rispettivi contesti e con uno stesso obbiettivo: SMUOVERE UN CORPO COMUNE TROPPO IMMOBILE.

Ed allora, sempre nel 2015, Macao torna in terra marchigiana ospite del festival Borgofuturo, dove il sangue scorre bene, scorre caldo. Tra i vicoli dell'antico borgo con l'aspirazione alla futuribilità (Ripe San Ginesio) ci si è imbattuti con un signore con la barba, una chitarra e l'aria lieve. E' Bob Corn, ed é li per cantare. Subito ci si accorge che lui fa parte di quel sistema cardiovascolare propulsivo che immete sangue buono nelle vene, anche lui è li per cantare di una volontà di un risveglio, un movimento, armonico, collettivo. Ci racconta che da quando la sua terra ha tremato, tutto é stato più difficile, che quella linfa vitale chiamata cultura rischia di arrestarsi, di quanto difficoltoso sia tornare a scorrere. 

Nel 2016 i percorsi di Macao, della SOMS, e di Borgofuturo, avanzano paralleli, percorrono le stesse direzioni, non si perdono di vista senza l'occasione d'incontrarsi fisicamente.
Poi d’improvviso s'alzano le SCALE, dal suolo marchigiano, con violenza, si aprono ferite...ma il flusso nelle vene culturali di questo territorio non si arresta, non vuole cedere. Inesorabile, rallenta, ma vuole scorrere.
Va da sé che ci si ri-incontri, si riconfluisca e ci si aiuti a ripartire... così nasce 'Altre Marche al granmacello', riaccogliersi e condividersi in un medesimo flusso. Borgofuturo, la SOMS , Officine Mattòli, Ratatà, Sottoradice e altre piccole-grandi realtà raccolte, per una sera ed una notte nuovamente a Macao, a Milano, per far risuonare i rispettivi battiti all’unisono, oltre ogni scala di misurazione e con una magnitudo propria.


Vi aspettiamo sabato 11 Marzo 2017 per far battere più cuori possibili insieme ai nostri, più forti di ogni boato!